Features

Caratteristiche

La RIVOLUZIONE nelle chiglie telescopiche


THE KEEL SERVANT È UN SISTEMA DI SOLLEVAMENTO INNOVATIVO PER CHIGLIE TELESCOPICHE. Il meccanismo si adatta a un’ampia gamma di dimensioni, per sistemi a chiglia telescopica costituiti da una pinna fissa ed un bulbo sollevabile.

(INTL. PATENT PENDING)

Caratteristiche PRINCIPALI


• Ottima configurazione funzionale idrodinamica e ripartizione dei pesi, in tutto simile ad una chiglia fissa con bulbo ad elevato pescaggio.
• Prestazioni migliori e peso inferiore a configurazioni crocieristiche a pinna fissa di pescaggio equivalente o superiore.
• Azionamento elettromeccanico: non è necessario un impianto idraulico.
• L’ingombro del meccanismo è limitato e fisso, non ci sono parti mobili «a vista», si adatta ai layout convenzionali senza ingombri parassiti.
• La chiglia si monta e smonta come una chiglia tradizionale.
• Il meccanismo richiede una manutenzione annuale minima.
• La deriva può essere azionata manualmente in caso di emergenza, con uno sforzo limitato o con un elettroutensile portatile.

Caratteristiche UNICHE


Le caratteristiche uniche del sistema The Keel Servant:
• Il sistema originale di pattini di guida garantisce un movimento molto regolare senza vibrazioni e le posizioni fine corsa sono bloccate, senza possibilità di «scampanii» e rumori in navigazione ed all’ancora.
• La deriva è azionata sia in salita che in discesa e controllabile al millimetro.
• La deriva ottempera alle prescrizioni per l’incaglio sia in posizione sollevata che in posizione abbassata.
• È possibile navigare a qualunque andatura a vela ed a motore sia a deriva alzata che abbassata che in posizioni intermedie.

COME è fatto

Il meccanismo di sollevamento si compone di un fusto a sezione rettangolare azionato da un martinetto elettromeccanico a vite senza fine che scorre in una sede (camicia) inserita e fissata nella pinna fissa della chiglia. Il meccanismo viene montato su una pinna fissa progettata con un’apposita sede a sezione rettangolare, per ricevere la camicia fissa del meccanismo. Il bulbo viene collegato mediante una coppia di flange, una delle quali è solidale con il fusto scorrevole del meccanismo e l’altra viene inserita in fusione nel bulbo. Una carenatura in vtr viene avvitata al bulbo e si accoppia a cannocchiale con la pinna per ricostituire il profilo idrodinamico nella parte scorrevole.

I materiali di tutte le parti sono accuratamente selezionati per l'ambiente marino:

• Martinetto e vite:
· · Acciaio inox AISI 316
• Madrevite, pattini, cuscinetti, tappi:
· · Bronzo EN 2.0980
• Fusto, camicia, flange:
· · Acciaio inox AISI 304

VANTAGGI rispetto ad una chiglia telescopica idraulica


Esistono soluzioni idrauliche per chiglie telescopiche. The Keel Servant, rispetto a queste:
• Non necessita di un impianto idraulico, con i relativi problemi di ingombro, possibili perdite di olio, necessità di onerosa manutenzione periodica, rumore.
• L’ingombro interno è molto minore, ed è fisso, non ha parti mobili a vista (cilindri di sollevamento).
• Il montaggio è estremamente semplice. Solo due cavi di potenza a 12V o 24V, e il collegamento dei pannelli di comando locale ed in plancia.
• Il complesso pinna/meccanismo/bulbo costituisce un gruppo unico che si monta allo scafo come una tradizionale chiglia a bulbo o a pinna, con flangia e bulloni passanti.
• Mantiene tutte le elevate caratteristiche prestazionali di una chiglia telescopica delle stesse dimensioni.

VANTAGGI rispetto ad una chiglia ad immersione ridotta


• Minor peso: fino al 20% in meno di zavorra.
• Prestazioni veliche molto migliori, a tutte le andature.
• Miglior comfort sia in navigazione che all’ancora, abbassando la chiglia.

VANTAGGI rispetto ad una chiglia tradizionale


CON LO STESSO PESCAGGIO MASSIMO

Una chiglia telescopica dotata di meccanismo The Keel Servant ha notevoli vantaggi rispetto ad una chiglia fissa ad immersione ridotta:
• Peso della zavorra inferiore fino al 30% rispetto alle classiche chiglie a immersione ridotta.
• Maggior momento raddrizzante, con possibilità di tenere più tela a riva e quindi di adottare un piano velico più potente.
• Un angolo di bolina molto migliore, grazie alle migliori caratteristiche idrodinamiche di una deriva a corda corta.
• Possibilità di sollevare la chiglia alle andature portanti, riducendo la resistenza idrodinamica e aumentando la velocità, a parità di piano velico.
E tutto ciò, con una manovrabilità ed accessibilità ai porti ed ai bassi fondali molto migliore.